DATI
La struttura dei dati è la prima attenzione. Una struttura corretta diminuisce notevolmente lo sforzo di sviluppo e, conseguentemente, determina una diminuzione di errori. Alla base esiste un dictionary di campo, struttura e funzione, che è un prerequisito alla non duplicazione e ridondanza delle informazioni; questo viene curato scuroposamente, per alleggerirne lo sviluppo e gli errori.

DATI E IMPUT DI LETTURA
Esiste una netta separazione tra le informazioni caricate dal cliente e l'insieme di informazioni pronte per l'utilizzo. Il caricamento dei dati (documenti) presuppone un controllo di forma e merito, tuttavia non modifica direttamente l'ambiente di utilizzo. Esiste, infatti, una coda delle registrazioni in corso di modifica, che garantisce l'unicità di utilizzo e che, solo al completamento, aggiorna l'ambiente di lettura.
Agendo in questo modo mai possono verificarsi registrazioni a metà.

COLLEGAMENTO CON L'ESTERNO
Tutti i documenti possono, oltre che essere inseriti da tastiera, venire importati attraverso Excel. Il programma (P6000) ha dei punti di entrata (funzioni), coincidenti con il caricamento manuale, che vengono utilizzate direttamente dall'Excel servendosi degli stessi controlli e metodi del caricamento manuale. Esiste, quindi, un'ambiente di interrogazione dei dati appositamente preparato, utilizzato dalle visualizzazioni a menù e avente la stessa interfaccia da Excel o altro programma. Le rappresentazioni, per quanto pensate, non possono mai cogliere tutte le sfumature delle esigenze del cliente, il metodo di utilizzare Excel, con la stessa garanzia delle viste standard facilmente colgono queste esigenze.
L' ambiente di lettura (eventi), strutturato per argomento e direttamente aggiornato alla chiusura di ogni registrazione, ha una struttura uniforme e contiene sempre numero registrazione e riga del dato; garantisce quindi un collegamento con il documento d'origine e con il percorso (ad esempio:ordine, bolla, fattura, pagamento).

SCHERMATE
Tutte le schermate di caricamento e visualizzazione sono personalizzabili dall'utente in sequenza dei campi, titoli e formato. Possono esserci campi personalizzati inseriti nello standard con un controllo minimo di forma e congruenza.

PERSONALIZZAZIONI
Il programma P6000 viene definito standard in quanto ne esiste una sola versione, questo è necessario per tenere aggiornati tutti i clienti allo stesso livello. Esiste, però, un' insieme di punti di richiamo (exit routines) che permettono controlli e personalizzazioni per cliente, evidentemente da pesare. Il sistema di personalizzazione comprende una varietà di parametri modificabili nelle tabelle di sistema e di applicazione.

INSTALLAZIONE
Per quanto da sempre si sostenga che prima dell'installazione sia necessaria un'analisi delle esigenze, questa, per quanto importante, spesso non riesce a cogliere quei particolari che per il cliente sono "normali", però difficili o incoerenti nel contesto. Consideratii quasi quaranta anni di esperienza AXA e una decina di esperienza precedente questo capita in ogni installazione. Il programma AXA è stato pensato proprio per gestire queste sorprese, nel limite del possibile.

MULTILINGUE
Per una serie di coincidenze, il programma AXA, oltre ad essere utilizzato da Catania a Udine con fermate in tutta italia, è installato in diversi Pesi del mondo: Algeria, Bielorussia, Arabia e Russia. É quindi indispensabile disporre di più lingue contemporanee nelle intestazione dei campi, nei messaggi e soprattutto nelle descrizioni degli articoli, indirizzi, e testi liberi. Piccoli sviluppi sono stati fatti, inoltre, per le fiscalità locali o per il passaggio dati da AXA a programmi locali o viceversa.