Fatturazione Elettronica verso PA
     
  Fatturazione Elettronica verso PA (Pubblica Amministrazione)

La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica.
Con l’entrata in vigore del Decreto MEF, 3 aprile 2013 n. 55, a partire dal 6 giugno 2014, Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza, potranno accettare solamente fatture elettroniche.
Lo stesso obbligo , dal 31 marzo 2015, decorrerà per le restanti PA.
Dai tre mesi successivi a queste date, le PA non potranno effettuare i pagamenti sino all’invio del documento in forma elettronica.
La gestione della fatturazione elettronica consiste di quattro fasi:
- predisposizione file per la trasmissione del contenuto della fattura;
- firma della fattura elettronica utilizzando un certificato di firma qualificata con il quale garantire l’integrità del contenuto trasmesso e l’autenticità;
dell’emittente - inviare la fattura elettronica utilizzando i canali previsti dal sistema di interscambio;
- procedere all’archiviazione e conservazione ottica sostitutiva.

Le procedure AXA procedono:
- alla creazione del file da trasmettere agli Enti specifici, nel formato XML e nel rispetto delle specifiche tecniche operative dettate dal sistema di interscambio;
- alla generazione del pacchetto di archiviazione come previsto dalla normativa in vigore, la cui conservazione, in termini di sicurezza e privacy, è di competenza di un responsabile della conservazione sostitutiva.

 
AXA Srl - Viale del Lavoro, 71 - Z.I.U.- 33050 - PAVIA DI UDINE (UD) Tel. 0432 655000 - Fax. 0432 675340
E-mail: axa@axasoft.it - Cod. Fiscale e P.IVA: 01276440300 - Gps: N 46° 00.000' E 013° 16,164'